venerdì 11 agosto 2017

Foggia città guasta

Foggia ha mille problemi. Ma il più grave di tutti è la sciatteria con cui la città viene governata e viene vissuta. Prendete la foto che illustra il post. Amaramente emblematica. Siamo a piazza Mercato, che soltanto un paio di anni fa è stata parzialmente bonificata e, come si disse pomposamente, "riqualificata".
Come ricorderete, venne demolita (forse troppo frettolosamente: non si tentò neanche di restaurarla, sulla base di un discutibile pregiudizio estetico) la struttura, il cosiddetto treno, adibita a mostre e sala convegni, e fatta oggetto di ripetuti atti di vandalismo. Venne anche sistemata la pavimentazione, e la piazza tornò ad essere com'era all'inizio, sgombra da manufatti, come quando ospitava le bancarelle dei venditori al mercato.
Sono sopravvissute alla "riqualificazione" soltanto la costruzione in muratura in prossimità di piazza dell'Addolorata, che era una volta adibita alla vendita di carne da basso macello e il chiosco dell'assessorato al turismo, inizialmente pensato come info point, per la divulgazione e la promozione dei beni culturali foggiani e degli eventi.
A giudicare dallo stato pietoso in cui versano, sarebbe stato forse meglio se fossero state demolite anche queste due strutture. Quella in muratura, che era stata concessa tempo fa ad un gruppo teatrale perché vi facesse le prove, è stata puntualmente assaltata dai vandali, ed è divenuta inservibile. Il consueto ricettacolo di vetri rotti, rifiuti, che sembra ormai far parte dell'arredo urbano tipico del centro antico di Foggia.
Il peggio di sè lo offre l'info point turistico, anche questo preso di mira dai vandali, la pavimentazione sfondata e diventata pattumiera (con il rischio che qualcuno ci cada dentro e si faccia male). Qualche anno fa, l'amministrazione comunale ne affidò la gestione all'Università. Poi, com'era facile prevedere, il chiosco venne depredato dai ladri e dai vandali, e si deciso di chiuderlo.
Seppure riqualificata, Piazza Mercato non ha più ritrovato la sua identità di "piazza": luogo di incontro, di cambio, di commercio, di vita.
La piazza è in mano ai vandali, e non alla città. E ha ragione l'ignoto writer che ha laconicamente vergato "guasto" sulle facciate dell'ex info point. A Foggia, è tutto guasto.
Qui sotto un video che documento il degrado in cui è versa Piazza Mercato. Nonostante la recente riqualificazione.


1 commento :

Antonio Dembech ha detto...

Ciò che i cittadini non usano diviene preda dei vandali. Il famoso e discutibile trenino, sopravvisse molti anni alla curia dei vandali perché era utilizzato dai cittadini. Noi Cicloamici abbiamo per lungo tempo organizzato le nostre riunioni settimanali nella sala convegni. Persino una partecipato ad una assemblea annuale, con degustazione finale. Ricordo persino che era utilizzata, oltre che per mostre e laboratori artigianali, anche da ragazzini che sul liscio pavimento praticavano la break. Poi, sicuramente per gelosia, qualcuno pretese dal dirigente comunale il ritiro delle chiavi ed un rigido protocollo per l'uso, a pagamento, della struttura. Nessuno la utilizzo più ed i vandali ne fecero scempio.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...